Il Quartiere di Kolonaki ad Atene: cultura, musica, nightbars e Grandi Firme

di Emanuela

Il Quartiere di Kolonaki nell’Atene di oggi è un misto di cultura e moda, di natura e commercio, un luogo in cui coesistono molte cose, sta a te scoprirle

Il Quartiere di Kolonaki ad Atene è il cuore del Commercio, è dove rilassarsi in uno dei tanti caffè e bar, dove fare acquisti, godersi la cultura e la storia, respirare bellezza e poter guardare la città dall’alto.

Un centro nel centro di Atene

Racchiuso tra il Monte Licabetto e il Giardino Nazionale questo è un quartiere benestante e verdissimo pieno di gallerie d’arte, Musei e gallerie d’Antiquariato. Si ha a portata di mano la cultura ma anche la Natura. È ideale per camminare, oppure -qualora volessi salire fino al Licabetto- potresti prendere la Funivia e goderti lo skyline di Atene.
Tutto si dirama dalla Piazza Kolonaki, oggi chiamata Platia Filikis Eteria in onore della “Friendly Society” che supportò l’Indipendenza greca.
Kolonaki, invece, era originariamente un’area piuttosto vasta su cui sorgevano delle colonne: l’unica colonna sopravvissuta ha dato il nome all’intero quartiere. I lavori della costruzione della piazza iniziarono nel 1895 e ci vollero 5 anni perché questa assumesse una sua definizione.

Quartiere Kolonaki e i suoi musei

Oggi è rappresentativa di un ambiente privilegiato, di classe, molto elegante. Gli spazi verdi lasciano respirare i palazzi in stile neoclassico e liberty e le conferiscono un’aria sia antica che moderna.
Ha questa doppia chiave di lettura che si deve, sì, all’architettura urbanistica ma principalmente ai tanti musei che qui sono nati.
I Musei di Kolonaki oltre ovviamente a garantire un viaggio nella storia della Grecia, offrono la possibilità di intrattenersi per un aperitivo, fermarsi per un momento di relax in compagnia, godersi qualcosa di esclusivo.

Quartiere di Kolonaki Museo Benaki Atene

Museo di Arte Cicladica Goulandris

In cerca di storia e sorprese

  • Il Museo Benaki ci offre la Preistoria, la storia moderna e uno sguardo sull’Arte Asiatica. Terminata la visita ci attende un sontuoso Lounge Bar al piano terra, moderno e minimalista con un menù di piatti raffinati.
  • Il Museo di Arte Cicladica ci porta nelle isole cicladi, da dove Nicola e Dolly Goulandris -fondatori del Museo-raccolsero le antichità facendone una vera e propria collezione d’Arte. Qui è possibile approfittare del “Caffè Cicladico” una piccola oasi in cui deliziare il palato con gli ottimi sapori greci. In primavera e in estate il soffitto del caffè viene aperto per lasciar entrare il cielo di Atene.
  • Il Museo Bizantino è l’espressione dell’Impero Romano d’Oriente tra il 395 e 1453 e si deve alla Società cristiana archeologica e al suo fondatore Georges Lambakis. Nel giardino del Museo ci si può rilassare davanti a un dessert o un piatto leggero.
  • Il Museo Numismatico di Atene è una vera scoperta. Tra i più antichi musei di Atene, ci offre 500 mila oggetti tra scrigni, sigilli bizantini, medaglie, e milioni di monete. È ospitato nel Palazzo Ilion che nel 1880 venne costruito come dimora di Heinrich Schliemann, l’archeologo che scoprì la leggendaria città di Troia e il Tesoro di Priamo. Nell’oasi-giardino, una splendida vegetazione e le statue greche fanno da scenografia a  ottime colazioni o pranzi, o a un drink. L’atmosfera aristocratica è rilassante e ci porta indietro nel tempo.
  • Infine il Museo della Guerra, un luogo del ricordo in cui armi, manufatti e carte servono a onorare coloro che combatterono per la libertà della Grecia.
Quartiere di Kolonaki Rock'n'roll di Atene httpswww.facebook.comrockathens

Il Rock’n’roll

La vita notturna del Quartiere Kolonaki

Questa parte della città non dorme mai. Il Quartiere di Kolonaki è acceso, è una fiamma che arde vivace. La notte è dei jazz bar, dei bar heavy metal, delle discoteche e anche dei Club di Bouzouki. Questi ultimi fanno parte della cultura popolare greca, sono luoghi in cui le esibizioni dal vivo coinvolgono i cittadini e chiunque voglia esibirsi. Si beve, si canta e si lanciano fiori ai cantanti. Non c’è divieto di fumare, anzi, i locali senza fumo non possono essere considerati Bouzoukia.

Cene speciali e musica dal vivo, dj set internazionali

Ti piacerà senz’altro il Roch’n’roll uno dei ristoranti più antichi di Atene, lo chef napoletano prepara squisite pizze, hamburger, pasta e insalate ma è il dj set a infiammare la notte. Altrimenti puoi scegliere il Bogart, un club di lusso giovanile e con una selezione all’ingresso piuttosto severa.
Nella piazza Syntagma altrimenti c’è il Dybbuk con dj set internazionali, un calendario di eventi piuttosto polposo e soprattutto i rinomati parties.
Se vuoi mangiare con vista mozzafiato devi raggiungere l’Hotel Hilton, che è considerato tra i tetti di Atene più splendidi. Il Galaxy Restaurant & Bar occupa appunto la cima, è un po’ caro ma elegantissimo, ideale per trascorrere una cena romantica, un evento straordinario.

Le Grandi Firme nelle vie di Kolonaki

Il Quartiere di Kolonaki si vive in strada, e le strade per metà sono pedonali quindi le persone creano un rapporto diretto con ogni angolo, ristorante, negozio. Puoi davvero assaporare tutto ciò che il quartiere offre.
Gioiellerie in Via Voukourestiou, negozi firmati da Ferré, Laroche, Dolce & Gabbana, Dior e Versace in Via Anagnostopoulo, e negozi di abbigliamento made in Italy in via Skoufa.

Quartiere di Kolonaki Foto di user32212 da Pixabay 2

Le strade pedonali di Kolonaki

Il Quartiere di Kolonaki è all’altezza delle aspettative: Vintage, Moderno, Negozi esperenziali, Boutique alla moda, Gallerie artigianali, gallerie d’Arte, tutti gli elementi si fondono insieme per regalarti un giro tra le vie più cool di Atene.
Dai mobili all’abbigliamento, dalle calzature agli accessori, alla cosmetica, ogni negozio saprà coccolarti. Gli stili sono tantissimi. Al De Toute Facon ad esempio la moda recupera il vintage ed esplora le linee nordiche; nei tanti Marella, Brunello Cucinelli, Salvatore Ferragamo, Louis Vuitton e molte altre Grandi Firme l’eleganza è insuperabile.

Qualcosa di multietnico

Si spende molto? Certamente non è un quartiere della moda senza spina dorsale. Ma un tour tra i negozi degli stilisti internazionali vale la pena anche senza acquistare nulla.
Arrivando a Platia Omonoias c’è un netto contrasto di colori, design, approccio al commercio. Qui infatti è il multietnico ad esplodere e a corrompere l’eleganza di questo quartiere. I prezzi sono senza dubbio più discreti.

Mondi diversi, esperienze vive

Poi si trovano oasi di relax. È il caso dell’Apivita Experience Store, un negozio di cosmetica che però si spinge verso l’esperenziale. Nasce con un concept molto identitario, cioè strizza un occhio all’aspetto solidale lasciandosi conquistare e ispirare dalle api e favorisce un’esperienza rilassante sul corpo. Non solo acquisto di prodotti dunque, ma un circuito di vita che comprende un Hair Saloon Naturale, il Bar delle Api -che serve succhi organici-, e i trattamenti spa con prodotti biologici.
Per un’esperienza fuori dal comune potresti visitare il Mercato Agro-alimentare, uno spazio grandissimo in cui oltre ai prodotti greci è l’ambiente a fare la differenza: questo si trasforma in modo grottesco per via delle carcasse degli animali esposte come suppellettili.

Quartiere di Kolonaki EuzonesFoto di Christo Anestev da Pixabay

Euzones durante il Cambio della Guardia in Piazza Syntagma

Il Quartiere di Kolonaki politico-amministrativo

Un’atmosfera diametralmente opposta la suscitano due vie: Viale Regina Sofia, una zona diplomatica, punteggiata di ambasciate, e Via Irodou Attikou che collega il Quartiere di Kolonaki al Quartiere di Pangrati.
Qui si succedono il Palazzo Presidenziale, il Palazzo Maximos, insomma le sedi politiche della città, per questo noterai forze dell’ordine ovunque sorvegliare la strada giorno e notte.
Inoltre si può accedere al Giardino Nazionale per scoprire le oltre 500 specie di piante che sono state trapiantate qui nel 1840, e alcuni animali tra cui pavoni, tartarughe e anatre.

Il centro nevralgico di questo quartiere è la Piazza Syntagma con la facciata del Parlamento Ellenico e il Monumento al Milite Ignoto. Ogni giorno davanti alla tomba si assiste al Cambio della Guardia.
Gli Euzones, cioè i soldati d’élite dell’esercito ellenico -considerati veri e propri eroi greci- marciano nella loro tipica uniforme: una fustanella o gonnellino e le babbucce con la punta ricurva.

Una chicca di Atene

L’ultimo punto sulla mappa che ti vogliamo consigliare è Platia Dexameni, uno dei luoghi più belli di Atene. Il paesaggio da qui è stupendo, inoltre vi scorrazzano animali dell’aia che lo rendono particolare e un po’ fuori dal tempo. Anticamente la piazza era un Acquedotto, infatti Dexameni significa proprio “cisterna per le acque”. Fu l’Imperatore Adriano I a farlo costruire e oggi se ne possono ammirare ancora le antiche mura.

Il nostro tour del Quartiere di Kolonaki è terminato ma Atene offre molte sorprese, è bene dunque unire dei minitour per creare un’esperienza unica.

***

Intanto ti consigliamo la lettura di questi due articoli in cui raccontiamo:
i MUSEI CONTEMPORANEI DI ATENE
i MUSEI DI ATENE CLASSICI

***

Cosa puoi fare ad Atene e da Atene? Dove puoi alloggiare?
CLICCA SULLE STELLINE 

Ti potrebbe interessare

Lascia un Commento

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accetta Leggi

Privacy & Cookies Policy
error: Questo contenuto è protetto!!